Chirurgia orale

 

La chirurgia è la branca della medicina che si occupa di effettuare interventi strumentali e manuali per risolvere una condizione patologica con lo scopo di migliorare lo stato di salute del paziente. Nello specifico, la chirurgia orale o chirurgia odontostomatologica è la chirurgia applicata all’odontoiatria e si propone quindi di effettuare interventi chirurgici nella zona orale.

Non tutte le problematiche che interessano la bocca possono essere risolte con farmaci o trattamenti specifici: in questi casi diventa necessario ricorrere alla chirurgia orale. Le procedure chirurgiche vengono effettuate con l’obiettivo di risolvere la patologia e ristabilire l’equilibrio della bocca, sia dal punto di vista estetico che funzionale.

Quali sono gli interventi di chirurgia orale più comuni

Gli interventi di chirurgia orale più comuni sono l’estrazione dentale, soprattutto quella riguardante il dente del giudizio, l’inserimento di un impianto dentale e il trattamento chirurgico delle tasche parodontali.
1
estrazione dentale: le cause per cui è necessario togliere un dente sono numerose e possono includere una carie profonda o un trauma dentale. L’intervento avviene in anestesia locale e può durare dai 30 minuti ad un’ora, a seconda delle condizioni del dente. Al termine dell’operazione il dentista fornisce al paziente un adeguato piano farmacologico per controllare l’eventuale gonfiore e scongiurare il rischio di infezioni.
2
inserimento dell’impianto dentale: gli interventi di implantologia sono ormai molto comuni e grazie alle nuove tecniche moderne sono diventati anche piuttosto veloci. L’intervento avviene in anestesia locale per garantire il massimo comfort al paziente.
3
intervento parodontale: nei casi più gravi di malattia parodontale è necessario procedere con il trattamento chirurgico, che prevede l’incisione delle tasche parodontali e la loro accurata pulizia. Anche questo intervento si svolge in anestesia locale e non causa nessun tipo di dolore al paziente.
Per sottoporsi ad un qualsiasi intervento di chirurgia orale è comunque importante assicurarsi del buon stato di salute del paziente e dell’assenza di allergie alle sostanze anestetiche.

Chirurgia orale senza dolore

Una delle preoccupazioni più comuni al momento dell’intervento chirurgico è la paura di provare dolore.

Per offrire ai nostri pazienti un’esperienza il più possibile serena e positiva, al Poliambulatorio Locatelli utilizziamo l’anestesia locale e, in alcuni casi, la sedazione cosciente indotta da un medico specialista anestesista.

L’anestesia locale è fondamentale per bloccare la sensibilità delle terminazioni nervose della zona trattata ed evitare qualsiasi tipo di dolore o fastidio. L’effetto svanisce nel giro di qualche ora e non causa nessun tipo di ripercussione.

La sedazione cosciente invece è una tecnica anestetica che prevede l’iniezione per via endovenosa o inalazione tramite una mascherina nasale di una miscela di ossigeno e protossido d’azoto: l’effetto è quello di un rilassamento generale, ma il paziente rimane perfettamente vigile e può rispondere alle richieste del medico. La procedura avviene in presenza di un medico anestesista. Tutti gli interventi di chirurgia orale nel nostro poliambulatorio sono svolti da personale specializzato e con l’ausilio di tecnologie moderne, per offrire ai nostri pazienti un servizio sicuro e affidabile.